Il portfolio fotografico, ovvero l’arte di presentarsi – workshop di Roberto Mutti

L’Office, Milano

Preparare un portfolio dei propri lavori è una prerogativa importante per il fotografo.

Pochi si dedicano con cognizione di causa, improvvisando spesso la scelta, senza seguire un criterio di selezione in grado di valorizzare al meglio il proprio lavoro.

Un portfolio ben fatto è una reale opportunità per esprimere compiutamente le proprie ricerche, per parlare di quello che si fa, per avere strumenti di confronto con esperti che potrebbero offrire delle opportunità di crescita e carriera.

Per questa ragione occorre agire con precisione e scientificità.

Il workshop “Il portfolio, ovvero l’arte di presentarsi” tenuto dal critico Roberto Mutti intende rispondere operativamente a tutte queste esigenze, anche nella consapevolezza che per molti fotografi questo aspetto è un punto debole di cui poco si sa e che, di conseguenza, rende difficile muoversi con consapevolezza.

Si prevede di impiegare una intera giornata in full immersion con pausa pranzo e due coffe break per spezzare il ritmo e rendere il tutto intenso ma non incalzante.

La mattina, dalle 10.30-13.00: Si parte con una presentazione proiettata in power point dove verranno affrontati temi generali e mostrate immagini storiche che serviranno da esercitazione pratica collettiva.

A seguire verranno affrontati i seguenti argomenti:

Numero delle immagini necessarie a costruire un portfolio/ Montaggio e sequenza: un problema di espressione / Coerenza stilistica: come e perché/ Aspetti della presentazione: a) la qualità delle stampe / Aspetti della presentazione: b) testi di accompagnamento / Aspetti della presentazione: c) il portfolio come oggetto.

È intorno a questi temi che si può articolare un dialogo che possa prevedere domande, risposte, punti da sottolineare.

Al pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30: è prevista una fase di interazione con la lettura collettiva di un portfolio (se uno dei corsisti intende presentarlo) o, in alternativa, con del materiale da me fornito.

Il workshop si conclude con una esercitazione su come ci compone un libro fotografico: i corsisti sono divisi in due “squadre” ognuna delle quali costruisce con le immagini da me fornite un “suo” volume che poi sottopone al giudizio dell’altra.

I corsisti dovranno presentare – se lo ritengono opportuno – del loro materiale fotografico meglio se cartaceo (fotografie, libri, cataloghi) che intendono sottoporre all’attenzione.

Acquista il biglietto per il workshop

Ricevi la nostra newsletter

Se ti sono piaciute e nostre iniziative, e vuoi restare in contatto con noi, iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai le informazioni periodiche sulle nostre attività.

Grazie, ti sei iscritto con successo e riceverai presto i nostri aggiornamenti.